Fili di trazione

Trazione-Fili
  • Area d'intervento: viso, collo, interno braccia, cosce , addome
  • Durata intervento: mezz’ora, max un’ora
  • Mantenimento effetto: effetto inizia dopo 20 giorni e migliora per tre mesi, si mantiene da sei mesi a dodici mesi secondo il soggetto.
  • Numero sedute consigliate: una o due a distanza di un paio di mesi
  • Esposizione al sole: concesso
All’inizio del percorso medico estetico è necessaria una prima visita medica in cui portare i documenti sanitari e gli esami in possesso e gli eventuali farmaci in uso. Ottieni maggiori informazioni sulla prima visita. Vi è anche la possibilità di chiedere un breve colloquio gratuito, contattami.

CHE COS’E’

Il trattamento con fili biostimolanti  prevede l’impianto sotto la pelle di fili riassorbibili di PDO (polidioxanone), già ampiamente utilizzato in medicina come filo di sutura. La TRAZIONE avviene quando con questo materiale  si produce un filo con delle barbe tridimensionali che si “agganciano” sottocutaneo dove vengono inseriti. Se il diametro del filo è ancora più elevato e porta dei coni di trazione, viene inserito attraverso una cannula che attraversa il sottocutaneo senza creare ecchimosi e non si sente dolore. Nel corso delle settimane avverrà la sintesi di collagene, ma da subito il posizionamento è fatto in modo da sollevare il tessuto. La degradazione dei fili da parte dell’organismo, proprio perché biodegradabili, è totale in un periodo variabile di 5-6 mesi ma l’effetto si mantiene per 9-12 mesi. La variabilità di tenuta è legata alle caratteristiche individuali del prodotto (spessore del filo impiantato) sia a quelle del soggetto ricevente. I fili biostimolanti seguono nelle fasi di produzione e di distribuzione un iter legislativo secondo le regole previste dalla C.E. (Comunità Europea) ed imposte dalla legislazione italiana. Impianti multipli sono sempre progettati secondo linee di trazione perpendicolari alle rughe. Vi sono protocolli di associazione con biostimolazioni, Skinbooster, filler biomimetici. Una pelle ben curata e idratata produce più velocemente e intensamente il collagene di riparazione indotto dal filo.

 

COME SI FA

L’impianto dermico dei fili biostimolanti di trazione avviene tramite l’inserimento cutaneo di aghi ipodermici o, se il calibro è elevato, da una microcannula. Dopo aver disegnato il decorso che sarà seguito nel tragitto, si effettua una piccola anestesia nei punti di accesso. Di seguito si inserisce in modo indolore l’ago o la cannula e lo si fa scorrere nel sottocutaneo. Ritratto lentamente vi rilascia il filo che si aggancia al tessuto con le proprie barbette, grazie alla manovra di massaggio operata sulla cute. Si taglia poi il residuo che fuoriesce.

 

RISULTATI

La pelle appare da subito sollevata, ma il consolidamento reale inizia dopo 20 giorni con un  processo di compattamento, riduzione della lassità e miglioramento dei volumi trattati. Il processo va intensificandosi nel tempo ed è però molto individuale.

 

POSSIBILI DISAGI  

Qualche ecchimosi, eritema, lieve dolenzia sono possibili e si risolvono presto. Può manifestarsi edema lungo il decorso dell’impianto, ma è raro e si risolve in pochi giorni.