Microbotox

goccia-1
  • Area d'intervento: Tutto il volto, collo, decollete, mani
  • Durata intervento: 40 minuti
  • Farmaci utilizzati: Azalure
All’inizio del percorso medico estetico è necessaria una prima visita medica in cui portare i documenti sanitari e gli esami in possesso e gli eventuali farmaci in uso. Ottieni maggiori informazioni sulla prima visita. Vi è anche la possibilità di chiedere un breve colloquio gratuito, contattami.

CHE COS’E’

Il Microbotox è un modo alternativo di iniettare il botulino, recentemente portato in auge dal chirurgo di Singapore Woffles Wu. Di fatto nasce nel 2001 con il nome di Mesobotox per ricordare la sua somiglianza con la mesoterapia. Si tratta di iniezioni molto superficiali sulla pelle in aree ben precise con dosi molto piccole, sufficienti ad agire su dei fascetti muscolari superficiali che si chiamano muscoli pellicciai. Essi non sono altro che il collegamento alla pelle dei muscoli mimici della faccia. Non determinano espressioni più o meno contratte ma le piccole arricciature superficiali che danno l’effetto stanco e opaco. Con piccolissime dosi in punti definiti secondo una griglia, punturine molto superficiali determinano nell’arco di alcuni giorni un effetto di pelle distesa con riduzione delle piccolissime rughe superficiali. Anche la texture cutanea migliora e la pelle appare più luminosa. La sostanza ha mostrato anche un’attività sebo-regolatrice, utile dunque per curare i pori dilatati e la pelle lucida. Quando viene trattata la parte inferiore del viso ed il collo, si realizza un franco miglioramento dell’area con un effetto che viene chiamato Nefertiti-lift, per l’evidenza di una miglior linea mandibolare qualità della famosa moglie del faraone.
La scoperta più sorprendente di un recente studio fa ben sperare: piccole dosi di tossina in una coltura di fibroblasti li rende più attivi a produrre collagene. Se questo è utile per accellerare la guarigione delle ferite, un franco ringiovanimento della pelle sarà la conseguenza di ripetuti trattamenti.

 

COME SI FA

Dopo aver disinfettato la parte, si tratta con crema anestetica o ghiaccio, si disegna una griglia precisa dell’area da trattare. Con un ago molto sottile si inietta superficialmente una piccolissima goccia su ogni quadratino. L’effetto comparirà progressivamente nel corso dei giorni.

 

 

RISULTATI

L’area trattata va incontro ad un progressivo miglioramento di texture e luminosità, con un aspetto più fresco e riposato.

 

POSSIBILI DISAGI

Rare le ecchimosi nelle aree trattate ma se si verificano sono facilmente corrette dal trucco.